18:46 14 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
11212
Seguici su

Trump è stato bannato da tutti i principali social media sulla scia delle rivolte del Campidoglio del 6 gennaio, che i giganti della tecnologia lo hanno accusato di incitare. L'ex presidente ha negato le affermazioni e ha accennato più volte che potrebbe ricandidarsi alla Casa Bianca nel 2024.

L'ex presidente Donald Trump ha in programma di fare un ritorno trionfante sui social media nei prossimi mesi utilizzando la sua piattaforma. Lo ha anticipato Jason Miller, stratega della comunicazione ed ex consulente chiave delle campagne elettorali di Trump del 2016 e del 2020.

"Penso che vedremo il presidente Trump tornare sui social media probabilmente tra circa 2-3 mesi, con la sua piattaforma. Questo è qualcosa che penso sarà il fatto più interessante sui social media, ridefinirà completamente il gioco e tutti aspetteranno e guarderanno cosa farà esattamente il presidente Trump, ma si tratterà comunque della sua piattaforma", ha detto domenica Miller parlando a Fox News.

Alla richiesta di fornire informazioni più specifiche, ad esempio se la nuova piattaforma sarà creata da zero dal personale di Trump o con l'aiuto di un'altra azienda, Miller ha detto di non poter andare "molto oltre quello che ho potuto semplicemente condividere".

“Ma posso dire che sarà una gran cosa. Ho preso parte a molti incontri di alto livello a Mar-a-Lago con alcuni team di persone. Non è solo un'azienda che si è avvicinata al presidente ma numerose. Ma penso che lui sappia in che direzione vuole andare. Questa piattaforma sarà grande e tutti lo vogliono. Porterà decine di milioni di persone su questa nuova piattaforma", ha suggerito.

Trump è stato bannato da Twitter, Facebook e Instagram a gennaio, con Google e Apple che hanno anche cancellato le app di 'libertà di parola' popolari tra i suoi sostenitori dai loro negozi. I giganti della tecnologia hanno staccato la spina a Trump sulla scia dei disordini del Campidoglio del 6 gennaio, accusandolo di aver incitato alla violenza che ha causato la morte di cinque manifestanti e un agente di polizia. Trump ha negato qualsiasi illecito e i suoi alleati hanno evidenziato i suoi tweet che esortavano i seguaci a "rimanere pacifici" e "tornare a casa" il giorno delle rivolte.

Prima di essere bandito, l'ex presidente ha utilizzato per anni con successo il suo account Twitter @realDonaldTrump per aggirare il filtro dei media e parlare direttamente ai suoi sostenitori, americani in generale e altri leader mondiali, mentre gli osservatori controllavano ossessivamente cosa stesse pensando o facendo.

Dopo il suo ban permanente, Trump ha fatto ricorso alla comunicazione con i media rilasciando dichiarazioni alla stampa via e-mail, ultimamente incentrati sulla gestione della situazione al confine meridionale da parte del presidente Biden o sulla campagna di vaccinazione contro il coronavirus in corso, a cui Trump ha espresso il suo supporto.

Trump ha anche diffuso indizi su un'altra candidatura alla presidenza per il 2024. La scorsa settimana ha scherzato sul fatto che potrebbe essere persuaso a correre se lo facesse anche Meghan Markle.

Giovedì i media statunitensi hanno riferito che Trump sta progettando di sondare almeno una dozzina di autori per aiutarlo a scrivere le sue memorie sul suo mandato come presidente.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook