19:32 14 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
354
Seguici su

L'OMS raccomanda di proseguire le vaccinazioni in tutto il mondo sia con AstraZeneca, che con gli altri vaccini e ricorda i milioni di morti che sta facendo il coronavirus a livello globale.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) interviene anch’essa sul caso mediatico AstraZeneca creatosi in Europa e con un comunicato stampa anzitutto ricorda che nel mondo sono stati accertati 120 milioni di casi Covid-19 e che sono morte oltre 2 milioni di persone (2.693.889).

Premesso ciò, l’OMS riguardo il vaccino AstraZeneca afferma che la sottocommissione che si occupa dei vaccini Covid-19 si è riunita virtualmente il 16 e 19 marzo per approfondire i casi riportati di coaguli del sangue (eventi tromboembolici) e di trombocitopenia (piastrine basse).

Anche su questo l’OMS fa una premessa e scrive che in Europa sono state somministrate 20 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca e che altri 27 milioni di dosi sono state somministrate in India nella versione del vaccino Covishield.

 AstraZeneca
© REUTERS / BENOIT TESSIER

L’OMS ha quindi approfondito i dati clinici provenienti dal Regno Unito, dall’UE, dall’India del suo database Vigibase.

Sulla base di questa attenta revisione scientifica, l’OMS ha concluso pubblicando le seguenti raccomandazioni:

Il vaccino AstraZeneca Covid-19 continua ad avere un profilo rischi/benefici positivo, con un alto potenziale di prevenire l’infezione e di ridurre la mortalità in tutto il mondo.

Eventi di coaguli e trombosi

I dati disponibili non mostrano nessun incremento di casi di coagulazione come trombosi venosa profonda o embolia polmonare in seguito alla somministrazione di vaccini Covid-19, infatti i tassi riportati di tali eventi dopo i vaccini sono in linea con il numero previsto di diagnosi di queste condizioni. Entrambe le condizioni si verificano naturalmente e non sono rare, anzi, spiega l’OMS, gli eventi di coagulazione si verificano anche in chi contrae la Covid-19.

Per quanto riguarda gli eventi tromboembolici molto rari e unici in combinazione con trombocitopenia, tra cui la trombosi del seno venoso cerebrale (CVST), segnalati in seguito alla somministrazione del vaccino AstraZeneca in Europa (18 casi segnalati da EMA), non è stata al momento stabilita alcuna relazione causale tra questi eventi rari.

Istruzioni adeguate ai pazienti

Tuttavia l’OMS raccomanda di fornire un’istruzione adeguata agli operatori e ai pazienti vaccinati, con tutti i vaccini, al fine di riconoscere i segni e sintomi di tutti gli eventi avversi gravi dopo le vaccinazioni. Questo al fine di consentire alle persone di richiedere tempestivamente cure mediche pertinenti.

Proseguire il monitoraggio

L’OMS raccomanda alle nazioni di proseguire il monitoraggio sulla sicurezza dei vaccini Covid-19 e di segnalare come sempre i sospetti casi avversi.

Infine l’OMS è d’accordo con l’EMA sulla pianificazione di approfondite ricerche per meglio comprendere gli eventi segnalati in queste settimane.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook