18:44 14 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
389
Seguici su

L'agenzia regolatrice britannica dei farmaci (MHRA) conferma che i benefici del vaccino di AstraZeneca nell'immunizzazione contro il Covid-19 superano di gran lunga i rischi. Il giudizio arriva dopo che diversi Paesi Ue, Italia compresa, avevano sospeso la vaccinazione con questo preparato a seguito di alcuni decessi sospetti.

L'agenzia regolatrice britannica dei farmaci e dei prodotti sanitari (MHRA) ha affermato che il vaccino contro il Covid-19 sviluppato da AstraZeneca e dall'Università di Oxford non provoca coaguli di sangue.

"Oggi l'ente regolatore del Regno Unito, a seguito di una rigorosa revisione scientifica di tutti i dati disponibili, ha affermato che le evidenze a disposizione non suggeriscono che i coaguli di sangue nelle vene (tromboembolia venosa) siano causati dal vaccino anti-Covid di AstraZeneca", si afferma in una nota di MHRA.

June Raine, direttore operativo dell'authority, ha affermato che l'ente sta continuando a monitorare la sicurezza di tutti i vaccini attualmente utilizzati nel programma di immunizzazione di massa nel Regno Unito.

In precedenza diversi Paesi membri dell'Unione Europea avevano sospeso in via precauzionale la vaccinazione con il preparato di AstraZeneca dopo alcuni casi di trombosi e morti sospette in soggetti a cui era stato somministrato questo vaccino.

L'Agenzia europea per i medicinali (Ema) dovrebbe esprimere il proprio giudizio sull'uso del vaccino AstraZeneca COVID-19 nel tardo pomeriggio. Nel merito il presidente del Consiglio Mario Draghi ha dichiarato oggi che la vaccinazione anti-Covid in Italia continuerà a prescindere dalla decisione dell'agenzia europea per i medicinali sull'uso di AstraZeneca.

Tags:
Regno Unito, vaccino, Medicina, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook