04:54 16 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
2612
Seguici su

Il Regno Unito ha annunciato l'intenzione di potenziare il proprio arsenale atomico dalle attuali 180 testate fino ad un totale di 260.

La recente decisione del governo britannico di potenziare le capacità nucleari sta dando un duro colpo al concetto stesso di controllo sugli armamenti. Ad affermarlo quest'oggi a Sputnik è il vice ministro degli Esteri russo, Sergei Ryabkov:

"Il più vicino alleato degli Stati Uniti sta infliggendo un duro colpo al concetto stesso di controllo degli armamenti", sono state le parole di Ryabkov.

Secondo il diplomatico, la nuova strategia di Londra in materia di armamenti nucleari è immotivata, politicamente dannosa ed erode la sicurezza globale, minando anche l'unità dei cinque stati dotati di armi nucleari riconosciuti rispetto al controllo degli armamenti.

Una testata nucleare americana
© AP Photo / Charlie Riedel
Una testata nucleare americana

L'incremento delle testate nucleari britanniche

Martedì il Regno Unito ha presentato una revisione della politica estera e sulla Difesa che includeva una disposizione per aumentare il limite delle testate  nucleari esistenti da 180 a 260.

Annunciando la propria mossa, Londra ha sostenuto che essa si rende necessaria per restare al passo con "un mondo della sicurezza sicurezza in continua evoluzione".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook