19:50 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

Le forze dell'ordine hanno messo agli arresti un 21enne che, a quanto trapelato, sembrerebbe essere l'autore di tutte e tre gli attacchi.

E' di otto morti il bilancio di tre sparatorie avvenute nell'area metropolitana di Atlanta, nello stato americano della Georgia.

A quanto riferito da fonti di polizia locale, quattro vittime sono state riportate in un centro massaggi ad Acworth, nella periferia nord della città, e altre quattro in due centri benessere della città.

Le forze dell'ordine hanno fatto scattare le manette per un giovane di appena 21 anni, che è sospettato di essere l'autore di tutti gli attacchi.

La polizia non esclude al momento alcun movente ma, considerando che sei delle otto vittime sono donne di origine asiatica, una delle piste battute dagli inquirenti è quella dell'odio razziale nei confronti delle minoranze asiatiche.

Agenti di polizia negli Usa
© AP Photo / Lynne Sladky
Agenti di polizia negli Usa

I crimini contro i rappresentanti di questo gruppo sociale, infatti, sono notevolmente incrementati negli ultimi mesi, anche a causa della retorica che vorrebbe gli asiatici responsabili della diffusione del coronavirus.

A questo proposito, la scorsa settimana, era intervenuto anche il presidente Joe Biden, che aveva severamente condannato gli "odiosi crimini di odio contro gli americani di origine asiatica attaccati, molestati, incolpati e usati come capri espiatori".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook