22:47 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 42
Seguici su

Dopo i casi di effetti collaterali gravi e alcuni decessi in Europa alcuni Paesi, tra cui Italia e Danimarca, hanno deciso di sospendere la vaccinazione col preparato di AstraZeneca, mentre altri, tra cui Olanda e Francia, pur annunciando controlli, hanno scelto di continuare a somministrare questi vaccini anti-Covid.

Nella giornata di oggi la Bulgaria ha interrotto le vaccinazioni con il preparato anti-Covid sviluppato dalla casa farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca, fino a quando l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) non rilascerà una dichiarazione scritta in cui dissipa tutti i dubbi sulla sicurezza del vaccino. Lo ha affermato il governo in una dichiarazione.

"Finché l'agenzia europea per i medicinali non confermerà per iscritto in modo preciso e chiaro la diagnosi sull'utilizzo o meno del vaccino AstraZeneca, fino a quel momento è sospeso", ha detto il premier Boyko Borisov, le cui parole sono riportate dal media nazionale BNT.

A sua volta, il capo dell'Agenzia bulgara per i medicinali, Bogdan Kirilov, ha indicato che la vaccinazione con gli altri due farmaci, Pfizer e Moderna, continuerà nel paese.

In precedenza nella città di Plovdiv è morta una donna 57enne che aveva ricevuto il vaccino di AstraZeneca. Questo caso ha indotto il premier Borisov a prendere la decisione sulla sospensione dell'uso di questo preparato, ha dichiarato il ministro della Salute, Kostadin Angelov.

Secondo il ministro, la donna si era vaccinata ieri verso mezzogiorno e inizialmente non aveva segnalato malesseri. Questa notte ha iniziato a perdere il respiro, e l'ambulanza appena arrivata ha constatato il decesso.

Secondo quanto rilevato dal ministro, nella donna sono state osservate insufficienza cardiaca ed edema polmonare (accumulo di liquido nei polmoni).

Lotto ABV5300

Negli ultimi giorni problemi con un lotto ABV5300 del vaccino AstraZeneca sono stati segnalati in diversi Paesi europei: le autorità austriache avevano deciso di sospendere l'uso del lotto di vaccino AstraZeneca come misura precauzionale a seguito del decesso di una donna vaccinata e dello sviluppo del Covid in un'altra persona dopo che aveva ricevuto il vaccino.

Dopo l'Austria, come misura precauzionale è stato sospeso l'utilizzo del lotto ABV5300  del vaccino AstraZeneca anche in Estonia, Lituania, Lussemburgo, Lettonia e Cipro.

Ieri le autorità danesi hanno analogamente annunciato la sospensione dell'uso del vaccino AstraZeneca a seguito di segnalazioni di possibili coaguli di sangue dopo le vaccinazioni. In seguito anche la Norvegia e l'Islanda hanno annunciato la sospensione dell'uso del vaccino. Intanto la Franciaha confermato che continuerà ad usare il vaccino. 

L'Ema in precedenza ha riferito che complessivamente questo lotto da 1 milione di dosi è stato consegnato in 17 Paesi della Ue: Austria, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Francia, Grecia, Islanda, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Spagna, Svezia.

Ieri l'Ema aveva affermato di essere a conoscenza del fatto che le autorità danesi e di altri Paesi europei hanno sospeso la campagna di vaccinazione anti-Covid con il preparato di AstraZeneca. Tuttavia ha comunicato che "attualmente non ci sono indicazioni che la vaccinazione abbia causato queste condizioni" e che i coaguli di sangue non "sono elencati come effetti collaterali con questo vaccino".

Anche la portavoce dell'Oms, Margaret Harris, oggi ha detto che i benefici del vaccino di AstraZeneca superano i dati negativi, è consigliato il proseguimento dell'uso di questo preparato.

Oggi il Partito Popolare danese è arrivato ad affermare che la fiducia nel vaccino di AstraZeneca si è spinta così in basso tra la gente che sarebbe meglio se il governo rinunciasse completamente a questo preparato per la campagna di vaccinazione nazionale contro il coronavirus.

Tags:
Bulgaria, vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook