04:30 15 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
1230
Seguici su

AstraZeneca non garantisce le dosi di vaccino promesse all'Unione Europea e rispetto anche alle ultime previsioni, invierà ulteriori dosi in meno.

AstraZeneca avrebbe ridotto le sue previsioni di fornitura del vaccino Covid-19 all’Unione Europea a 30 milioni di dosi nel primo trimestre, che equivalgono ad un terzo dei suoi obblighi contrattuali e un calo del 25% rispetto agli impegni che la società farmaceutica aveva preso il mese scorso. La notizia è stata diffusa dall’agenzia di stampa Reuters.

Secondo il documento che Reuters afferma di aver visionato e che è datato 10 marzo, AstraZeneca fornirà in totale 30,1 milioni di dosi del suo vaccino anti Covid-19 entro fine marzo e altri 20 milioni di dosi ad aprile.

L’agenzia di stampa fa però notare che lo scorso 25 febbraio il CEO di AstraZeneca, Pascal Soriot, al Parlamento europeo aveva rassicurato che entro marzo si sarebbe fatto il possibile per consegnare ai Paesi UE 40 milioni di dosi.

Il documento, scrive ancora Reuters, mostra che la società farmaceutica aveva stimato una fornitura di 34 milioni di dosi all’UE, nel trimestre gennaio-marzo, una cifra inferiore ai 90 milioni di dosi previste dal contratto.

Le difficoltà nelle esportazioni

Le fonti di Reuters affermano anche che AstraZeneca contava di rifornire il mercato europeo con vaccini provenienti dagli Stati Uniti, ma questi vaccini non arriveranno.

Ci sarebbero non meglio precisati problemi di approvvigionamento globali secondo le fonti.

Le parole di Thierry Breton

Thierry Breton, Commissario europeo per il mercato interno, su Twitter a proposito degli sforzi compiuti da AstraZeneca ha scritto:

“Consegne di vaccino AstraZeneca: vedo gli sforzi, ma non i ‘migliori sforzi’.

Non è ancora sufficiente, @AstraZeneca, per adempiere agli obblighi del primo trimestre.

È tempo che il consiglio di amministrazione di AstraZeneca eserciti la sua responsabilità e faccia quello che serve per adempiere agli impegni.”

Lotti vaccino AstraZeneca sospesi

Ieri intanto in Italia è stato sospeso in via cautelare un lotto di vaccini AstraZeneca, dopo che in provincia di Catania sono decedute due persone che avevano ricevuto il vaccino AstraZeneca.

Le due persone sono morte per eventi trombotici differenti e a distanza di giorni l’uno dall’altro, ma entrambi avevano ricevuto il vaccino proveniente dallo stesso lotto.

Secondo quanto riferito ieri dall’Ema in Europa sono 30 i casi di eventi trombotici post somministrazione vaccino AstraZeneca, su 5 milioni di dosi somministrate.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook