23:16 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 42
Seguici su

Gudrid Thorbjarnardóttir era, secondo le saghe islandesi, una delle grandi marinaie del Medioevo, insieme a vichinghi maschi più famosi come Erik il Rosso e Leif Eriksson (che scoprì la Groenlandia e il Nord America). Per i suoi viaggi, si è guadagnata il soprannome di “wide-fared”.

Gli archeologi in Islanda hanno recentemente scavato sotto una fattoria ritenuta essere il territorio dove viveva la mitica donna vichinga Gudrid Thorbjarnardóttir, considerata la prima donna europea ad aver attraversato l'Atlantico.

“È stata una sorpresa trovare edifici vichinghi sconosciuti e sepolti", ha detto l'archeologo Douglas Bolender all'emittente nazionale svedese SVT.

Per oltre dieci anni, un piccolo gruppo di ricercatori islandesi e nordamericani hanno mappato l'intera Skagafjörður, un'area nel nord dell'Islanda dove si ritiene che molti vichinghi abbiano vissuto. La fattoria di Gudrid è stata scoperta accanto a due cimiteri dell’anno 1000.

L'incursione dei vichinghi di Ferdinand Leeke
© Foto : Public domain
"L'incursione dei vichinghi" di Ferdinand Leeke

"La maggior parte è completamente visibile, una casa colonica che giace in rovina. Ma qui si sono depositati così tanti strati di terreno che non vedi altro che campi”, ha spiegato l'archeologo Douglas Bolender.

Gudrid Thorbjarnardóttir fu, secondo le saghe islandesi, una delle grandi marinaie del Medioevo insieme a vichinghi maschi più famosi come Erik il Rosso (il fondatore degli insediamenti in Groenlandia) e Leif Eriksson (suo figlio, visto come il primo europeo ad aver messo piede in Nord America). Appare nella Saga di Erik il Rosso e nella Saga dei Groenlandesi, noti collettivamente come le saghe Vinland. Lei e suo marito Thorfinnur Karlsefni hanno guidato una spedizione a Vinland dove il loro figlio Snorri Thorfinnsson è nato, si crede sia stato il primo europeo nato nelle Americhe al di fuori della Groenlandia. In Islanda, inoltre, Gudrid è conosciuta come “wide-fared”.

"Veniva da umili origini, suo nonno era uno schiavo liberato. Ma è riuscita a fare diversi viaggi spettacolari nel Nuovo Mondo e a diventare una grande commerciante, e le è valso un sacco di rispetto”, ha spiegato lo storico Bo Eriksson.

Gudrid in seguito si è convertita al cristianesimo, ed è andata in pellegrinaggio a Roma. Al suo arrivo si fece suora e visse in una chiesa locale in clausura.

Donna vichinga
© Depositphotos / Nejron
Donna vichinga
Nonostante sia riuscita ad attraversare l'Atlantico circa 500 anni prima di Cristoforo Colombo, e in seguito a fare un pellegrinaggio nella basilica vaticana, Gudrid è poi caduta nell'oscurità.

Oggi, tuttavia, ci sono diverse statue a lei dedicate in Islanda e in Canada.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook