10:13 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
127
Seguici su

Nuova sorpresa dal Myanmar, ora la giunta militare accusa Aung San Suu Kyi e tutto il governo di corruzione e affermano di avere le prove e i testimoni pronti a parlare.

La leader del Myanmar Aung San Suu Kyi, arrestata dai militari, avrebbe ricevuto pagamenti illeciti per un valore di 600 mila USD, in aggiunta a pagamenti in oro.

Aung San Suu Kyi
© REUTERS / Jorge Silva
Aung San Suu Kyi

L’accusa è stata mossa dalla giunta militare attraverso un suo portavoce, il quale ha aggiunto che le informazioni sono state verificate e molte persone sarebbero state interrogate.

Il generale di brigata Zaw Min Tun ha affermato che anche il presidente birmano Win Myint, oltre a diversi ministri del governo, sarebbero coinvolti nelle pratiche di corruzione. Questi avrebbero fatto pressioni sulla commissione elettorale del paese, inoltre, affinché non agisse in base alle segnalazioni di irregolarità dei militari.

Le accuse mosse dai militari birmani sono le più dure da quando hanno rovesciato i massimi leader del paese lo scorso 1 febbraio. Tutto il governo resta agli arresti domiciliari.

Inizialmente Aung San Suu Kyi era stata arrestata con l’accusa di avere importato degli apparati di comunicazione non autorizzati nel paese asiatico.

Da settimane la popolazione è scesa in strada per chiedere il ripristino del governo eletto nelle scorse elezioni, non senza atti di violenza.

Tags:
Myanmar
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook