16:13 10 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
152
Seguici su

Di solito in un test tradizionale, un tampone viene inserito nella bocca o nella cavità nasale, per poi essere passato sulla gola, causando un certo disagio nel paziente.

L'inventore olandese Peter van Wees ha ideato un innovativo test Covid-19 che non richiede un tampone. Lo riferisce l'agenzia di stampa Reuters.

Il funzionamento del test, decisamente sui generis, consiste nel far entrare il paziene nella cosiddetta "cabina delle urla", dove questi è esortato ad urlare a squarciagola.

Successivamente, un purificatore d'aria industriale analizzerà le particelle emesse e riferirà se il coronavirus è presente o meno.

"Se hai il coronavirus e sei contagioso e urla e urla stai diffondendo decine di migliaia di particelle che contengono coronavirus", ha detto Van Wees.

Diversi i vantaggi apportati dall'utilizzo di questo particolare test:

  • meno invasivo per il paziente
  • procedura rapida, oltre i tre minuti
© Foto : CRI
Drive trough postazione di controllo

Per testare il suo metodo, l'inventore ha allestito uno stand alla periferia di Amsterdam, accanto a un centro medico, e ha invitato le persone che hanno già superato un test COVID-19 e conoscono il loro risultato a provarlo.

I funzionari sanitari del paese non hanno ancora commentato l'invenzione, poiché attualmente non sono stati ancora condotte sperimentazioni ufficiali su di essa.

Nei mesi scorsi in Cina era stato intrapreso l'utilizzo estensivo di un test rettale delle PCR, che i medici cinesi considerano più accurato di qualsiasi altro metodo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook