00:19 12 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

La terra continua a tremare in Nuova Zelanda, dopo che giovedì una scossa di magnitudo Mwpd 7.8 con epicentro le isole Kermadec aveva fatto scattare l'allarme tsunami su tutto il Pacifico.

Un nuovo sisma ha colpito la Nuova Zelanda alle 13.16 ora locale (l'una di notte in Italia). Un terremoto di magnitudo mpw 6.4 è stata registrato dal Geological Survey statunitense al largo della costa nord del Paese. La scossa con epicentro di 10 chilometri è avvenuta a 176 km a nordest di Gisborne, capoluogo dell'omonima regione sulla costa nordest dell'Isola del Nord.

​Il sisma non ha provocato alcun allarme tsunami, ma nelle ore successive sono state rilevate scosse di assestamento di entità inferiore. Nella stessa area il Centro Sismologico Europeo-Mediterraneo (EMSC) ha segnalato una scossa di magnitudo 4,1 con epicentro in mare, a 153 chilometri Nord Est da Tologa Bay. 

​Il geofisico di Cal Poly Pomona Jascha Polet ha descritto l'attuale terremoto come "molto più coerente con la sismicità passata".

​Il 4 marzo il Nord della Nuova Zelanda è stato colpito da tre forti scosse di terremoto, la più intensa delle quali ha raggiunto una magnitudo mwpd inizialmente registrata a 8.1 gradi, poi rivisti a 7.8. Le altre due scosse di 7.5 e 7.3 hanno avuto come epicentro le isole Kermadek. Gli eventi sismici hanno fatto scattare l'allarme tsunami. 

Tags:
tsunami, Allarme, Nuova Zelanda, Terremoto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook