02:02 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
110
Seguici su

Il direttore della sezione europea dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Hans Kluge ha dichiarato in un'intervista a Welt che la fine della pandemia di Covid può essere prevista entro il 2022.

"Ipotizzo che il 2021 sarà un altro anno di Covid. Ma sarà più prevedibile e gestibile. Il 2020 è stato una terra ignota, incertezza scientifica e politica. Un anno dopo, sappiamo molto di più. Abbiamo strumenti, programmi diagnostici, abbiamo i vaccini", ha detto.

Kluge ha sottolineato che pianificare in anticipo è importante nel suo lavoro, quindi si aspetta che la pandemia finisca all'inizio del prossimo anno.

"Ma non significa che il virus scomparirà. Tuttavia, spero che per allora non ci sarà bisogno di intervenire", ha aggiunto.

Allo stesso tempo, secondo Kluge, serve "la solidarietà europea": non è possibile vaccinare le regioni ricche e trascurare le altre. 

Secondo Kluge, è importante anche il modo in cui i Paesi aboliranno le restrizioni: se avverrà troppo rapidamente, la situazione peggiorerà come all'inizio.

L'Oms aveva dichiarato la pandemia di Covid-19 l'11 marzo dello scorso anno. Per questo motivo molti Paesi in tutto il mondo hanno introdotto rigide misure di quarantena, chiuso i confini e sospeso i collegamenti aerei, stradali e ferroviari. Ora si stanno gradualmente ripristinando le attività parallelamente al miglioramento della situazione epidemiologica.

Tags:
Coronavirus, OMS
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook