03:04 20 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 45
Seguici su

Una scossa del terremoto fortissima ha colpito la Nuova Zelanda. L'Agenzia nazionale per la gestione delle emergenze (NEMA) ha segnalato un'allerta tsunami.

Il terremoto, di magnitudo 7.3, ha colpito a 178 km a nord di Gisborne, cittadina nell'Isola del Nord, Nuova Zelanda, secondo il Servizio Geologico degli Stati Uniti (Usgs) è avvenuto alle ore 14.27 italiane.

L'Agenzia nazionale per la gestione delle emergenze (NEMA) ha scritto in un messaggio su Twitter che ha emesso un'allerta tsunami dopo la valutazione.

"Abbiamo emesso un'allerta tsunami per le zone costiere della Nuova Zelanda a seguito del terremoto di magnitudo 7,3 a nord-est dell'isola. Esiste il rischio di Tsunami su mare e terra", si legge nel messaggio. 

​​Stando alle prime informazioni, la profondità è di 10 km.

Non sono state riportate informazioni attuali su eventuali vittime e danni specifici.

La Nuova Zelanda è localizzata in una zona sismica parzialmente attiva conosciuta come "cintura di fuoco", interessata regolarmente da potenti terremoti.

Il Pacific Tsunami Warning Center americano (Ptwc) in precedenza ha segnalato il rischio di un'onda anomala a seguito del forte terremoto avvenuto a largo delle coste neozelandesi.

"Sulla base dei parametri preliminari del terremoto ... pericolose onde di tsunami sono possibili sulle coste a 300 chilometri dall'epicentro del sisma", si afferma in un comunicato sul sito ufficiale del Centro.

​​L'agenzia di gestione delle emergenze della Nuova Zelanda ha invitato tutte le persone che si trovano in prossimità della costa nella zona adiacente al sisma a spostarsi immediatamente su alture o il più lontano possibile dalla costa.

Tags:
terremoto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook