23:25 10 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
600
Seguici su

Il secondo vicepresidente dello Zimbabwe Kembo Mohadi che ha compiuto 71 anni l'anno scorso, ha rassegnato le dimissioni. A tale decisione lo hanno spinto le accuse di avere avuto rapporti sessuali con donne sposate.

Ad annunciare le dimissioni del funzionario settantunenne è stato il ministero dell'Informazione dello Zimbabwe.

"Lascio il mio incarico non per viltà, ma per il massimo rispetto per l'amministrazione presidenziale", ha affermato Mohadi in una lettera pubblicata dal dicastero sul suo account Twitter.

A fine febbraio, il portale di notizie locale ZimLive ha pubblicato le registrazioni di telefonate che provavano che Mohadi aveva avuto più volte rapporti sessuali con donne sposate, tra cui anche una delle sue dipendenti.

In quel momento il politico, che ha lavorato come secondo vicepresidente per più di tre anni, ha promesso di citare in giudizio i giornalisti, accusandoli di violazione della privacy.

© Sputnik
Soldati dello Zimbabwe ai Giochi Mondiali Militari Armiya

A dicembre si è dimesso un eurodeputato ungherese sorpreso dalla polizia ad un festino in un gay bar a Bruxelles, organizzato in violazione delle norme anti-contagio relative al COVID-19.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook