02:32 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
295
Seguici su

Consegnate 51.5 milioni di dosi, di cui 29,17 sono state inoculate. I dati presentati dal presidente della Commissione UE, Ursula Von der Leyen, alla videoconferenza dei 27 leader sulle misure anti-Covid.

Il vertice, a cui partecipano per la prima volta Mario Draghi e il premier estone Kaja Kallas, è iniziato con il tradizionale scambio di vedute tra il presidente della sessione col Presidente del Coniglio Europeo Charles Michel e quello del Parlamento europeo, David Sassoli. 

Cinque i temi principali in programma da discutere: la necessità di accelerare la campagna vaccinale; l'emergenza indotta dalle varianti del Covid; le restrizioni e le loro implicazioni per i viaggi ed il mercato unico; i certificati vaccinali; la solidarietà internazionale. 

Sassoli nel suo intervento d'apertura si è soffermato sull'equità in sede di distribuzione dei vaccini garantita dall'Unione.

"La via europea, ci ha permesso di evitare la concorrenza tra i paesi europei e impedire che Paesi ricchi si accaparrassero la maggior parte dei vaccini. Sono fortemente contrario a qualsiasi accordo bilaterale e vi chiedo di essere chiari nel rifuggire ogni tentazione di nazionalismo sui vaccini", ha detto il Presidente del parlamento Europeo.

"La nostra è una corsa contro il tempo", ha aggiunto Sassoli.

Il Presidente della Commissione UE, Ursula Von der Leyen, ha presentato a proposito i dati sulla campagna di vaccinazione.

Nell'UE sono state distribuite complessivamente 51,5 milioni di dosi di vaccini, di cui 29,17 milioni già somministrate.

La popolazione vaccinata è salita così all'8%, di cui il 3% ha ricevuto entrambe le dosi.

L'obiettivo è quello di immunizzare il 70% della popolazione adulta.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook