15:07 16 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Un tribunale regionale superiore a Celle, in Germania, ha annunciato i verdetti nel processo contro il presunto leader del gruppo terroristico Daesh* nel Paese.

La corte ha dato ragione all’accusa che sosteneva che il 37enne Abu Walaa e i suoi tre coimputati avessero radicalizzato e mandato in battaglia dei giovani al fine di sostenere lo Stato Islamico, comminandogli dieci anni e mezzo di carcere per sostegno e appartenenza a organizzazione terroristica.

I tre coimputati, di età compresa tra 32 e 55 anni, hanno ricevuto pene detentive comprese tra quattro e otto anni.

L'ufficio del procuratore federale aveva chiesto undici anni e mezzo di reclusione per Abu Walaa e tra quattro e mezzo e dieci anni ciascuno per gli altri imputati.

La difesa aveva invece chiesto l'assoluzione o condanne significativamente più lievi.

Nel processo, il tribunale ha nominato una lunga lista di altri islamisti che si dice Abu Walaa e un altro degli imputati abbiano radicalizzati nel retrobottega della loro agenzia viaggi.

* Daesh (noto anche come ISIS / ISIL / IS) è un gruppo terroristico bandito in Russia

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook