11:30 26 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
164
Seguici su

Il gigante farmaceutico americano Pfizer ha stipulato un accordo con la tedesca BioNTECH per fornire il vaccino contro il Covid a diversi Paesi, mentre i governi corrono contro il tempo per immunizzare le loro popolazioni. Tuttavia una nuova indagine ha fatto luce sui metodi "vergognosi" impiegati dalla casa farmaceutica nella sua distribuzione.

Martedì 23 febbraio il Bharatiya Janata Party (BJP), partito indiano al governo, ha attaccato la Pfizer per la gestione del suo vaccino contro il Covid.

La critica ha fatto seguito a un'indagine dei media, secondo cui la la Pfizer avrebbe chiesto ad alcuni Paesi sudamericani di impegnare beni sovrani, come edifici delle ambasciate e basi militari, come garanzia per proteggere la società statunitense da qualsiasi ricaduta legale dovuta ai potenziali effetti collaterali dell'inoculazione.

Tra coloro che si sono scagliati contro la Pfizer in India ci sono il responsabile della politica estera del BJP e il parlamentare Vijay Chauthaiwale, il quale ha detto che la posizione dell'azienda è in netto contrasto con quella di Nuova Delhi, che ha donato vaccini ad altri Paesi, tra cui il Brasile e alcuni Stati caraibici, nell'ambito dell'iniziativa Vaccine Maitri ('Amicizia vaccinale').

Anche Ashwani Mahajan, a capo di Swadeshi Jagran Manch (SJM), organizzazione che propugna un'economia statalizzata, ha criticato la compagnia americana per l'"atto vergognoso".

​Un'indagine del Bureau of Investigative Journalism (BIJ), con sede nel Regno Unito, ha rivelato che la Pfizer è stata accusata di "bullismo di alto livello" nei confronti di alcuni governi latinoamericani durante i negoziati relativi al vaccino contro il Covid-19. Secondo BIJ le condizioni stabilite dal gigante farmaceutico hanno comportato in un caso un ritardo di tre mesi nella firma dell'accordo.

Un funzionario citato nel rapporto era presumibilmente presente durante i negoziati tra la Pfizer e il Paese rimasto anonimo e ha detto che il governo si sentiva come se fosse stato "tenuto in ostaggio" dall'azienda mentre cercava di assicurarsi l'accesso ai vaccini salvavita.

Il rapporto incolpa ulteriormente la Pfizer per il mancato accordo con i governi di Argentina e Brasile. L'indagine BIJ cita funzionari dei due Paesi, i quali hanno affermato di essere stati invitati a firmare un "accordo confidenziale" che assolverebbe la Pfizer da qualsiasi colpevolezza in caso di frode o effetti collaterali.

Secondo quanto riferito, la Pfizer ha un accordo di fornitura con nove paesi dell'America Latina, mentre è in trattativa con altri 20 per fornire il vaccino contro il Covid. L'azienda deve ancora replicare a queste accuse.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook