16:35 07 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 72
Seguici su

L'aereo con il primo lotto di 200.000 dosi del vaccino russo Sputnik V, partito il 22 febbraio da Mosca, è atterrato all'aeroporto internazionale di Città del Messico.

Il segretario alle relazioni estere del Paese latinoamericano, Marcelo Ebrard, ha commentato via Twitter la consegna.

"Un volo della British Airways da Mosca è atterrato via Londra con i 200.000 vaccini Sputnik V. La prima spedizione è derivata dalla recente conversazione tra i presidenti López Obrador e Putin. La nostra gratitudine", ha scritto Ebrard sul social.

Il politico ha ringraziato il presidente della Russia, Vladimir Putin, il ministro degli Affari esteri, Sergei Lavrov, e l'ambasciatore russo in Messico, Viktor Koronelli, "per il loro sostegno nel rendere possibile l'arrivo dei vaccini Sputnik V nel nostro paese. L’amicizia tra Messico e Russia si rafforza".

"Il Messico apprezza la cooperazione con la Federazione Russa di fronte al COVID-19, 130 anni dopo l'instaurazione delle relazioni diplomatiche", ha aggiunto.

​Il segretario alle relazioni estere ha anche pubblicato il video della consegna.

​Anche l'ambasciata russa in Messico ha celebrato l'arrivo del primo lotto del farmaco.

​I cinque vaccini approvati in Messico fino ad oggi sono l'americano Pfizer; l’inglese AstraZeneca, il russo Sputnik V e i cinesi CanSino e Sinovac.

Il contratto per l'acquisizione del vaccino creato dal Centro Gamaleya di Mosca per l’Epidemiologia e la Microbiologia, ammonta complessivamente a 24 milioni di dosi, da somministrare in due applicazioni a 12 milioni di persone.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook