21:21 25 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

A pochi giorni dalle dimissioni di Yoshiro Mori, l'incarico è stato assegnato all'attuale ministra per lo Sport del Giappone.

Seiko Hashimoto, ministra per lo Sport giapponese con delega alla preparazione delle Olimpiadi, è stata nominata presidente del Comitato organizzatore dei prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Alla politica nipponica è stato affidato l'arduo compito di guidare in porto l'organizzazione di quello che è senza alcun dubbio l'appuntamento sportivo più importante del 2021.

"Non risparmierò alcuno sforzo per il successo dei Giochi di Tokyo”, sono state le parole di Hashimoto in seguito alla nomina ufficiale.

Ex sportiva, Hashimoto ha partecipato tra il 1984 e il 1996 a ben sette edizioni dei Giochi Olimpici estivi nelle gare di ciclismo su pista, e a quelli invernali competendo nel pattinaggio di velocità.

Nel 1992, ad Albertville, si aggiudicò anche una medaglia iridata, con il bronzo ottenuto in una gara di pattinaggio di velocità.

Le dimissioni di Mori per le frasi sessiste

L'ex presidente del Comitato organizzatore di Tokyo 2020, l'83enne Yoshiro Mori, si era dimesso in seguito a delle dichiarazioni pubbliche  di stampo sessista.

In un suo intervento a margine di una riunione del CO, infatti, Mori aveva espresso il proprio disappunto in merito alla proposta del ministero dell'Istruzione del Giappone ha lanciato la proposta di ampliare la presenza delle donne all'interno del Consiglio dei Giochi.

Il rinvio delle Olimpiadi Tokyo 2020

A marzo 2020 l'ex primo ministro giapponese Shinzo Abe, con il sostegno del governo e del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), ha deciso di rimandare le Olimpiadi di Tokyo, previste per l'estate 2020 a causa della pandemia di Covid-19. Le uniche altre opzioni erano l'annullamento totale delle Olimpiadi o il rinvio di quattro anni. 

E' stata la prima volta nella storia delle Olimpiadi moderne. I Giochi olimpici non sono mai stati rinviati prima, ma furono annullati nel 1916, 1940 e 1944 durante le due guerre mondiali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook