00:35 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
405
Seguici su

Non è noto se i presunti hacker siano riusciti ad ottenere informazioni utili dalla casa farmaceutica americana.

La Corea del Nord ha tentato di hackerare la rete della società farmaceutica americana Pfizer, una degli sviluppatori del vaccino contro il coronavirus, nel tentativo di rubare proprio il vaccino anti-Covid e la tecnologia di produzione, ha fatto sapere l'intelligence sudcoreana, riporta l'agenzia di stampa locale Yonhap.

L'intelligence di Seul ha rivelato queste informazioni in una sessione a porte chiuse della commissione sui servizi segreti del Parlamento, ha chiarito l'agenzia di stampa. 

La GAVI Alliance aveva riferito all'inizio di questo mese che la Corea del Nord aveva chiesto i vaccini anti-Covid e secondo le previsioni avrebbe ricevuto quasi 2 milioni di dosi.

A dicembre il Wall Street Journal ha riferito, citando fonti a conoscenza della questione, che hacker nordcoreani avevano preso di mira almeno sei aziende farmaceutiche che lavoravano sul vaccino contro il coronavirus negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nella Corea del Sud.

In precedenza ieri il governatore della provincia di Gangwon, Choi Moon-soon, ha detto che la diplomazia dei vaccini potrebbe aiutare la Corea del Sud a riallacciare i contatti con il Nord con l'aiuto della Russia.

Tags:
Corea del Sud, vaccino, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook