01:51 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
725
Seguici su

Il blogger e oppositore russo Alexey Navalny era sotto la protezione delle forze di sicurezza tedesche a Berlino, dove ha ricevuto le cure mediche e si è ripreso dopo il sospetto avvelenamento, ha riferito il governo tedesco, rispondendo ad una specifica richiesta del gruppo parlamentare di Alternativa per la Germania.

"Alexey Navalny era sotto protezione dal momento in cui è atterrato in Germania e fino alla sua partenza. Dal 22 agosto 2020 al 31 agosto 2020 la protezione era garantita dalle forze di sicurezza del dipartimento di polizia criminale federale. Quindi, i dipartimenti statali competenti della polizia criminale hanno assunto l'incarico", si afferma in un comunicato del governo tedesco, visionato da Sputnik.

La cancelleria tedesca ha riferito che il blogger era accompagnato solo dalla moglie Julia e dalla sua portavoce Kira Yarmysh quando è arrivato a Berlino in estate.

"Oltre ad Alexey Navalny, sua moglie Julia Navalnaya e la sua portavoce Kira Yarmysh erano sul volo Omsk-Berlino, che li ha portati in Germania", ha affermato il governo tedesco, rispondendo ad una richiesta del gruppo parlamentare "Alternativa per la Germania".

Il governo tedesco ha inoltre affermato che le donne non sono state avvelenate con la stessa sostanza che sarebbe stata usata contro Navalny. 

"No, se ne fossero state esposte, avrebbero dovuto avere sintomi simili di avvelenamento nel momento in cui abbiamo ricevuto prove inconfutabili che Alexey Navalny è stato avvelenato con un agente nervino chimico del gruppo Novichok", ha proseguito il governo.

Analisi mediche di Navalny

Sono identiche le tracce della sostanza tossica nei campioni di sangue di Alexey Navalny, sulla bottiglia d'acqua che sarebbe stata trasportata in Germania dal suo staff ed alcuni altri oggetti, ha aggiunto il governo tedesco.

Alexey Navalny a bordo del volo che lo ha riportato in Russia
© Sputnik
Alexey Navalny a bordo del volo che lo ha riportato in Russia

"Sì", la risposta del governo in merito ai risultati delle analisi di laboratorio.

Alla domanda su quale agenzia abbia determinato la presenza del veleno, il governo ha risposto che "la domanda è collegata alle informazioni che riguardano l'interesse pubblico e quindi non è possibile rispondere".

"Non sono disponibili ulteriori informazioni sulla bottiglia d'acqua relativamente all'agenzia, e lo stesso vale per altri articoli e le loro caratteristiche", ha detto il governo.

Risposte simili sono state date alle domande su chi ha consegnato questi oggetti alle agenzie governative tedesche e dove il tutto veniva stoccato.

Il governo ha detto di non sapere se i dipendenti della clinica Charite di Berlino, dove è stato curato Navalny, indossassero indumenti speciali che potessero proteggere dagli effetti del presunto agente chimico.

Il presunto avvelenamento di Navalny

Navalny è stato ricoverato nella città russa di Omsk dopo essersi improvvisamente sentito male. I medici dell'ospedale di Omsk non hanno trovato tracce di veleno nel sangue o nelle urine e hanno suggerito che il malore fosse dovuto ad una disfunzione metabolica. L'oppositore è stato successivamente trasferito in Germania. Il governo tedesco poco dopo ha riferito che tracce di un agente nervino erano state rilevate nel materiale biologico di Navalny durante test di laboratorio.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato a dicembre che sulla vicenda sono state fatte delle verifiche, ma non è stato possibile avviare un procedimento penale senza materiali adeguati, che i Paesi occidentali si sono rifiutati di fornire.

Tags:
Alexey Navalny, Russia, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook