15:34 07 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
212
Seguici su

Due uomini incappucciati hanno fatto irruzione nella casa di Marek Halter e lo hanno aggredito, senza rubare nulla, ha raccontano lo scrittore francese a Le Figaro. Secondo quanto riferito dallo scrittore, l'obiettivo dei malviventi era "spaventarmi" e "avvertirmi". È stata aperta un'indagine.

Nella notte tra il 12 e il 13 febbraio lo scrittore Marek Halter, ebreo di origine polacca, che sta preparando un libro dal titolo "Un mondo senza profeti" che uscirà il 4 marzo, è stato vittima di un'aggressione nella sua casa parigina.

"Mi ero appisolato sulla sedia, controllando il mio libro, quando ho percepito una presenza e ho visto un uomo incappucciato sopra di me, e un altro sulla mia porta", ha raccontato l'intellettuale a Le Figaro.

Secondo lui, i due aggressori indossavano guanti neri e gli sembravano "professionali e decisi".

Lo scrittore ha evidenziato che i due uomini "non hanno rubato nulla", lasciando sul tavolo persino la sua carta di credito, a dimostrazione "che non era quella che li interessava".

"Volevano spaventarmi, avvertirmi", ha proseguito lo scrittore, che ha sporto denuncia alla polizia. 

Il leader della Lega, Mateo Salvini ha espresso solidarietà allo scrittore in un messaggio su Twitter. 

Tags:
Crimine, Parigi, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook