11:50 02 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
378
Seguici su

La Generalitat vuole accelerare il processo di immunizzazione e sollecita le autorità europee per l'autorizzazione rapida dei vaccini come il russo Sputnik V.

La Catalogna vuole che nuovi vaccini "compreso lo Sputnik V" vengano introdotti nel mercato dell'Unione europea. "Quanto prima, meglio è", hanno riferito fonti dell'Esecutivo catalano a Sputnik. 

Per il momento, nel piano di vaccinazione della Spagna sono compresi i vaccini di Pfizer, Moderna e AstraZeneca, autorizzato con limiti per le persone con più di 55 anni. Dopo la pubblicazione sulla rivista scientifica The Lancet del dati che confermavano l'efficacia del vaccino russo, alcuni ministri del governo di Madrid si sono dichiarati favorevoli all'utilizzo in Spagna, subordinandone l'uso all'approvazione dell'Ema.

Anche la Generalitat della Catalogna è favorevole all'utilizzo dello Sputnik V e ritiene che il suo arrivo in Spagna possa contribuire a velocizzare la campagna di vaccinazione.

Stati e regioni liberi di acquistare i vaccini

Il portavoce della Commissione Europea Stefan de Keersmaecke ha dichiarato questo giovedì che la strategia sui vaccini della Ue non permette negoziati paralleli ma non impedisce a Stati e regioni di acquistare in autonomia i vaccini che non sono inseriti nel paniere vaccinale. 

La negoziazione autonoma con le aziende già incluse nel portafoglio europeo dei vaccini è illegale, ma gli Stati sono liberi di acquistare tutti gli altri vaccini. 

I contratti di acquisto anticipato della Commissione sono stati sottoscritti con le società farmaceutiche Pfizer-BionTech, Sanofi-Gsk, Janssen di Johnson & Johnson, AstraZeneca, Curevac e Moderna. Tuttavia sinora gli unici vaccini autorizzati da Ema sono Pfizer-Biontech, Moderna e AstraZeneca.

Tags:
UE, Russia, Coronavirus, vaccino, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook