08:44 11 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
471
Seguici su

L'eurodeputato ha definito coerente l'atteggiamento del leader del Carroccio, che nelle consultazioni di martedì scorso ha aperto alla formazione di una maggioranza a sostegno di Mario Draghi.

La mossa di Matteo Salvini di schierarsi a favore della formazione del governo presieduto da Mario Draghi ha lasciato sorpresi diversi osservatori, molti dei quali si aspettavano un atteggiamento politico non dissimile da quello di Giorgia Meloni, che pur esprimendo stima per la figura dell'ex governatore della BCE ha fatto un passo indietro decidendo di non supportare il nuovo esecutivo.

Tra coloro che hanno apprezzato particolarmente la scelta del leader del Carroccio c'è anche Antonio Tajani di Forza Italia, il quale ha espresso la propria soddisfazione per il coraggio dimostrato da Salvini:

"La Lega ha fatto un salto di qualità superiore rispetto a quello che ha invece fatto il M5S con i veti che ha posto. Salvini ha fatto bene a seguire la scelta di Berlusconi", sono le parole di Tajani riportate dall'Ansa.
Matteo Salvini
© AP Photo / Antonio Calanni
Matteo Salvini

Secondo l'eurodeputato, "Salvini ha sentito l'interesse nazionale ed ha tenuto fede all'impegno da lui assunto davanti al Capo dello Stato", dimostrando coerenza rispetto "alla posizione di Berlusconi", pur prendendo una scelta "in piena autonomia".

Il secondo giorno di consultazioni

Martedì, nel corso della seconda giornata di consultazioni, Mario Draghi ha incassato la fiducia da parte di una buona parte delle forze parlamentari.

A sostegno dell'ex governatore della BCE si sono infatti schierati il Partito Democratico di Nicola Zingaretti, la Lega di Matteo Salvini e Forza Italia di Silvio Berlusconi.

No perentorio, invece, quello di Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, che ha espresso rammarico per la decisione di Draghi di non prendere in considerazione l'ipotesi di una flat tax.

A metà strada la posizione del Movimento 5 Stelle che, pur registrando una "buona impressione" dopo l'incontro con il premier incaricato, hanno ribadito la propria intenzione di non voler far parte del governo "a tutti i costi". Proprio per questo motivo quest'oggi dalle 10 alle 18 si terrà la votazione sul portale Rousseau per decidere la posizione ufficiale del Movimento.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook