14:41 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il funzionario la scorsa settimana si era detto contrario ad un ampliamento delle quote rosa nel Comitato Olimpico nipponico.

Yoshiko Mori, a capo del Comitato Olimpico giapponese incaricato dell'organizzazione dei Giochi di Tokyo 2020, rassegnerà nelle prossime ore le proprie dimissioni in seguito alle reazioni suscitate dalle sue affermazioni di stampo sessista rilasciate la scorsa settimana.

In un suo intervento a margine di una riunione del CO, infatti, Mori aveva espresso il proprio disappunto in merito alla proposta del ministero dell'Istruzione del Giappone ha lanciato la proposta di ampliare la presenza delle donne all'interno del Consiglio dei Giochi.

"Le riunioni a cui partecipano troppe donne in genere vanno avanti più del necessario", aveva dichiarato l'83enne presidente.

Nonostante la condanna immediata delle sue dichiarazioni ricevuta da più parti, in un primo momento Mori si era rifiutato di dimettersi, salvo poi tornare sui propri passi.

Le dichiarazioni di Mori erano giunte mentre gli organizzatori olimpici rilasciavano le linee guida per rassicurare cittadini e visitatori sulla sicurezza degli atleti e dei presenti durante i Giochi Tokio 2020, sospesi l'estate scorsa per l'epidemia di Covid-19 e riprogrammati per la prossima estate "indipendentemente dalla situazione sanitaria". 

Il simbolo olimpico nella città di Tokyo
© AP Photo / Eugene Hoshiko
Il simbolo olimpico nella città di Tokyo

Il rinvio delle Olimpiadi Tokyo 2020

A marzo 2020 l'ex primo ministro giapponese Shinzo Abe, con il sostegno del governo e del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), ha deciso di rimandare le Olimpiadi di Tokyo, previste per l'estate 2020 a causa della pandemia di Covid-19. Le uniche altre opzioni erano l'annullamento totale delle Olimpiadi o il rinvio di quattro anni. 

E' stata la prima volta nella storia delle Olimpiadi moderne. I Giochi olimpici non sono mai stati rinviati prima, ma furono annullati nel 1916, 1940 e 1944 durante le due guerre mondiali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook