02:29 14 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
Di
31717
Seguici su

L’ex presidente non potrà creare un nuovo account neanche se dovesse ricandidarsi alla Casa Bianca. La decisione dopo la sospensione in seguito alle violenze di Washington.

L’ex presidente americano Donald Trump è stato bandito per sempre da Twitter. La decisione è stata annunciata dal direttore finanziario della piattaforma social, Ned Segal.

Parlando alla Cnbc Segal ha spiegato che Trump non potrà mai più aprire un nuovo account, neanche se dovesse ricandidarsi alla Casa Bianca.

“Quando sei rimosso dalla piattaforma sei rimosso dalla piattaforma, che si tratti di un commentatore,  di un Cfo o un di ex o attuale funzionario pubblico", ha affermato.

La decisione è stata presa dopo un periodo prolungato di sospensione in seguito alle violenze al Congresso Usa a Washington e ad alcuni commenti, definiti fuori luogo e di incitamento di Trump.

"Ricordiamo - ha aggiunto Segal - che le nostre politiche sono state pensate per assicurare che la gente non inciti alla violenza. E se qualcuno lo fa, viene rimosso. E la nostra linea non permette di tornare indietro”.

La rimozione permanente decisa dal social in gennaio è la sanzione più dura prevista da Twitter, che non si può aggirare, come spiegato nell’help center di Twitter.

I tweet incriminati

Sono stati due i tweet che hanno portato Twitter a prendere la decisione di rimuovere definitivamente l’account di Trump già a gennaio.

Nel primo il magnate aveva dichiarato: “I 75.000.000 grandi patrioti americani che hanno votato per me, UNITED STATES FIRST e MAKE AMERICA GREAT AGAIN, avranno una VOCE DA GIGANTE in futuro. Non subiranno mancanze di rispetto o trattamenti ingiusti in alcun modo o forma!”.

Nel secondo, il presidente uscente aveva annunciato: “A tutti quelli che me lo hanno chiesto, non andrò all’inaugurazione del 20 gennaio”, riferendosi all’insediamento del presidente eletto Joe Biden.

Tags:
Twitter, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook