16:30 07 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
203
Seguici su

Il cimelio era stato recuperato dal soldato Ragnvald Borch in seguito alla presa del 'Nido dell'Aquila', la residenza privata di Adolf Hitler.

Dopo essere stata messo all'asta la scorsa settimana, il water trafugato dalla residenza privata di Adolf Hitler a Berghof è stato venduto per la cifra di 18.750 dollari, pari a circa 18.000 euro.

Insieme alla toilette sono poi stati aggiudicati altri oggetti facenti parte del completo da bagno del defunto dittatore nazista, tra cui anche la sua ciotola da barba, e altre amenità appartenenti alla sua amante e moglie Eva Braun.

"Questo è quanto di più vicino ad un 'trono' che il dittatore avrebbe mai potuto ottenere. Possiamo difficilmente immaginarci quali piani potesse architettare il tiranno mentre contemplava il mondo da sopra questo trespolo", è stato il commento di Bill Panagopulos di Alexander Auctions, la casa d'aste che ha battuto gli oggetti una volta appartenuti a Hitler e alla sua consorte.

Il ritrovamento del water di Adolf Hitler

La toilette del Fuhrer fu recuperata dal soldato Ragnvald Borch nel maggio del 1945 al termine della conquista da parte degli alleati del cosiddetto 'Nido dell'Aquila', la residenza privata di Hitler a Berghof.

Al militare fu detto "prendi quello che vuoi", uno dei pochi oggetti rimasti integri nello chalet alpino bombardato dell'ex dittatore della Germania.

 Sedile del water dalla residenza di Adolf Hitler
Sedile del water dalla residenza di Adolf Hitler

Stando alle ricostruzioni pubblicate dai media, pare che quando al soldato i commilitoni stupiti chiesero per quale motivo avesse scelto il sedile in legno di un water, questi rispose:

"E dove pensi che Hitler abbia messo il sedere?".

La famiglia del soldato Ragnvald Borch, dopo aver per tanti anni conservato nel seminterrato quel bizzarro ‘pezzo di Storia’, ha deciso di metterlo all'asta per ricavarci una cospicua somma.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook