01:49 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 121
Seguici su

Grazie alla maestria dello scultore serbo Nikola Macura vecchi residui bellici ed armi utilizzate nel sanguinoso conflitto che ha stravolto l'ex Jugoslavia diventano strumenti musicali per un'orchestra speciale composta da veterani.

Nikola Macura è uno scultore serbo 42enne alquanto particolare: per reperire il materiale da plasmare con la sue qualità artistiche e la sua creatività si aggira tra i depositi di rottami bellici in cerca di vecchi mitra, elmetti, taniche di benzina, lanciarazzi, anche carri armati. Questi strumenti che un tempo nella regione balcanica hanno portato morte e distruzione Macura riesce a trasformarli in veri e propri strumenti musicali.

Secondo i propositi dello scultore, questi residuati bellici "trasformati" dovrebbero finire nelle mani di un'orchestra costituita da veterani di quel conflitto per riprodurre musica vera.

"Voglio dare a quelli che hanno preso parte alla guerra l'occasione di usare gli strumenti che sono stati utilizzati nel conflitto per creare musica".

L'artista serbo ha già realizzato un violoncello partendo da un bazooka e una bombola di gas, una chitarra da un elmetto e un fucile Zastava M70, basato sul noto modello kalashnikov, ha persino ricavato un violino dal caricatore di un fucile automatico e da un kit di emergenza.

"Le armi sono attorno a noi. Siamo talmente circondati dalla distruzione che non ce ne rediamo conto", ha detto Macura all'agenzia AFP.

Il prossimo progetto di Macura è trasformare un carro armato in uno strumento a percussione per cinque musicisti, che ha intenzione di dipingere di rosa.

"Fare uno strumento con un carro armato? È come fare uno strumento con un fucile. Impossibile," ha affermato ironicamente lo scultore serbo.
Tags:
Musica, Scultura, Arte, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook