13:40 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (238)
0 40
Seguici su

L'Iran inaugura oggi la campagna di immunizzazione contro il coronavirus con il lancio del vaccino Sputnik V prodotto dalla Russia.

In un discorso radiofonico, il Presidente Hassan Rouhani ha annunciato l'inizio della campagna. Il figlio del ministro della salute è stato tra coloro che hanno ricevuto le prime inoculazioni.

Lo Sputnik V russo è il primo vaccino prodotto all'estero ad arrivare in Iran. La stessa Repubblica islamica sta lavorando allo sviluppo dei propri vaccini.

Gli operatori di terapia intensiva, seguiti dagli anziani e dai soggetti con patologie croniche, saranno i primi a ricevere il vaccino.

L'Iran vuole produrre il vaccino COVID-19 con la Russia

L'Iran considera anche la possibilità di produrre un vaccino contro il coronavirus insieme alla Russia per l'esportazione nei paesi del Golfo Persico, ha detto martedì a Sputnik Reza Shanehsaz, viceministro della sanità iraniano e capo dell'amministrazione nazionale per l'alimentazione e le medicine.

L'Iran dà la priorità alla vaccinazione dei propri cittadini, ma è pronto a prendere in considerazione le possibilità di esportazione in un secondo momento, ha osservato il funzionario sanitario.

"Le capacità delle aziende iraniane possono aiutare a potenziare ed espandere la produzione del vaccino russo. Considerando la posizione geografica strategica dell'Iran, si potrebbero soddisfare le esigenze di altri paesi in collaborazione con le società russe. Questa partnership sarebbe vantaggiosa per tutte le parti coinvolte", ha detto Shanehsaz.

Vaccino russo anti-Covid Sputnik V

L'11 agosto scorso la Russia ha registrato il suo primo vaccino contro il Covid-19, chiamato Sputnik V e sviluppato dagli scienziati del Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya". Il farmaco è commercializzato dal Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, responsabile della conduzione delle trattative sull'esportazione e produzione all'estero di questo farmaco.

Il vaccino è costituito da due componenti e il vettore utilizzato per indurre la risposta immunitaria dell'organismo si basa su un adenovirus umano.

Il vaccino viene somministrato due volte, in un intervallo di 21 giorni. Negli studi clinici ha mostrato un'efficacia del 100% contro i casi gravi di Covid-19, ovvero nessuno dei soggetti vaccinati nei test ha contratto sintomi gravi della malattia se infettato dal coronavirus.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (238)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook