15:40 07 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
245
Seguici su

Si allarga la geografia dei paesi nei quali è stato consegnato il vaccino russo Sputnik V: come previsto, il primo lotto è arrivato per via aerea all'aeroporto della capitale iraniana Teheran.

Il primo lotto del vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V è stato consegnato all'Iran nella giornata di giovedì.

"Un aereo con il primo lotto del vaccino russo Sputnik V è arrivato all'aeroporto Imam Khomeini di Teheran", afferma un comunicato reso noto sul canale Telegram delle autorità della Repubblica Islamica.

L'arrivo del primo lotto era stato annunciato in precedenza dall'ambasciatore iraniano in Russia Kazem Jalali. In un'intervista all'agenzia Irna il diplomatico ha anche affermato che Teheran e Mosca hanno firmato un accordo sulla produzione congiunta del vaccino anti-COVID. Inoltre, Jalali ha specificato che al fine di discutere la produzione del vaccino nell'Iran una delegazione del ministero della Salute iraniano si sarebbe recata in visita ufficiale in Russia.

Lo Sputnik V

Sputnik V è stato sviluppato nel maggio 2020 dal Centro Nazionale Gamaleya per l’Epidemiologia e la Microbiologia del Ministero russo della sanità per poi essere registrato nel mese di agosto.

Il vaccino è stato progettato utilizzando una piattaforma adenovirale umana ben nota e affidabile ed è anche uno dei meno costosi al mondo, con un prezzo di 10 dollari per iniezione. Entro la fine dello scorso anno il prodotto ha ricevuto l'approvazione per l'uso nella campagna di vaccinazione domestica su vasta scala in Russia, iniziata a dicembre 2020 ed è completamente gratuito per i cittadini russi.

Secondo il Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF), Sputnik V è stato registrato in 18 paesi. Oltre all'Iran, il farmaco ha già ricevuto le approvazioni normative in Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia, Argentina, Emirati Arabi Uniti, Ungheria, Serbia, Bolivia, Messico, Algeria, Guinea, Palestina, Venezuela, Paraguay, Nicaragua e Turkmenistan.

Martedì, una pubblicazione di The Lancet ha confermato un livello di efficacia del 91,6% dello Sputnik V contro le manifestazioni sintomatiche del COVID-19.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook