13:41 14 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
254
Seguici su

Le autorità statunitensi stimano che siano state oltre 1000 le famiglie di migranti separate al confine in ragione della politica di tolleranza zero imposta dall'amministrazione Trump.

Il presidente americano Joe Biden ha apposto la propria firma su tre differenti ordini esecutivi che di fatto vanno a cancellare la politica migratoria della precedente amministrazione Trump.

In particolare, uno di essi riguarda in maniera diretta la possibilità di riunione per le famiglie di migranti separate al confini per via delle regole imposte dalla politica di tolleranza zero precedentemente in vigore:

"Con questo primo atto oggi metteremo fine alla vergogna morale e nazionale della precedente amministrazione che letteralmente, non in modo figurato, ha strappato i bambini dalle braccia delle loro famiglie, delle madri, dei padri, al confine, senza alcun piano per riunire i figli, che sono rimasta in custodia  finora, dai loro genitori", ha dichiarato Biden.

Il secondo ordine esecutivo, ha aggiunto Biden, andrà a risolvere alla radice le cause della migrazione verso il confine sud degli USA, mentre il terzo prevede una revisione completa delle politiche migratorie dell'amministrazione repubblicana.

La politica di tolleranza zero

Nel 2018 l'ex Procuratore generale degli Stati Uniti Jeff Sessions annunciò l'inizio di una politica di tolleranza zero nei confronti degli ingressi illegali dal confine sudoccidentale.

Si stima che dal 2017 siano state oltre 1000 le famiglie di migranti separate al confine, mentre nello scorso mese di ottobre era emerso come l'amministrazione Trump fosse impossibilitata a ritrovare i genitori di oltre 600 figli di migranti presi sotto custodia dalle autorità statunitensi al confine con il Messico

La scorsa settimana, l'attuale Procuratore generale Monty Wilkinson ha formalmente dichiarato la fine della politica di tolleranza zero. 

 

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook