23:37 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
1610
Seguici su

Il 23 gennaio in diverse città russe si sono svolte proteste a sostegno del blogger Alexey Navalny, che è stato arrestato a Mosca a metà di questo mese per violazioni della libertà vigilata. La polizia ha avvertito che le manifestazioni non erano autorizzate e ha ricordato ai dimostranti le norme anti-Covid legate alle riunioni pubbliche.

Manifestazioni non autorizzate a sostegno del blogger ed oppositore russo Alexey Navalny si stanno svolgendo in tutta la Russia, anche a Mosca e San Pietroburgo, una settimana dopo che simili proteste si erano svolte in diverse città russe, caratterizzate da scontri con la polizia, arresti di manifestanti e l'apertura di fascicoli da parte delle autorità giudiziarie contro gli istigatori e organizzatori degli eventi, accusati tra l'altro di aver potenzialmente esposto i manifestanti al rischio Covid.

Circa 120 partecipanti alla manifestazione di Mosca sono stati arrestati fino ad ora. Secondo la polizia circa 2000 persone hanno partecipato alla manifestazione non autorizzata.

Le proteste filo-Navalny si sono già svolte e concluse in Siberia e nell'Estremo Oriente russo, in particolare a Vladivostok e Khabarovsk.

Segui la diretta di Sputnik Italia da Mosca:

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov aveva bollato come provocatori gli organizzatori delle proteste non autorizzate, mentre il presidente Vladimir Putin ha sottolineato che tutti hanno il diritto di esprimere un'opinione, ma "tutto quello che va oltre la legge non è solo controproducente, ma pericoloso".

Le manifestazioni seguono l'appello di Navalny e del suo staff a scendere in piazza. Navalny è stato arrestato a Mosca il 17 gennaio al suo arrivo dalla Germania, dove aveva ricevuto per mesi le cure dopo essere stato presumibilmente avvelenato con un agente nervino, come da lui stesso sostenuto. L'oppositore è stato successivamente arrestato in custodia cautelare per 30 giorni per aver violato i termini della sua libertà vigilata per una precedente condanna per appropriazione indebita.

Tags:
Proteste, Alexey Navalny, Mosca, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook