00:53 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
525
Seguici su

Venerdì sera si è verificata una piccola esplosione a pochi metri dall'Ambasciata israeliana a New Delhi. Secondo la polizia, nessuno è rimasto ferito, ma i parabrezza di almeno tre auto sono rimasti danneggiati.

La polizia di New Delhi ha chiesto all'ufficio di registrazione regionale degli stranieri di fornire i dettagli di tutti gli iraniani arrivati nella capitale indiana in questo mese dopo l'esplosione di ieri nei pressi dell'Ambasciata israeliana.

La richiesta arriva il giorno dopo che la leadership di difesa israeliana ha sospettato che dietro l'attacco ci fossero le forze d'èlite del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC).

Prima dell'esplosione, che viene considerata dai funzionari indiani e israeliani come un "episodio terroristico", è stata emanata una direttiva da Tel Aviv per una maggiore vigilanza nelle sue missioni diplomatiche in tutto il mondo per il timore di un potenziale attacco iraniano a seguito dell'assassinio dello scienziato nucleare iraniano Mohsen Fakhrizadeh, per cui Teheran incolpa Israele. Tel Aviv non ha commentato le accuse.

Le forze di sicurezza israeliane dovrebbero inviare una squadra a New Delhi per partecipare alle indagini sull'esplosione attualmente condotta dagli investigatori indiani.

Parlando ai media Ron Malka, l'ambasciatore d'Israele in India, ha affermato che entrambi i Paesi sono in contatto e si coordinano i lavori tra le varie agenzie di sicurezza dei due Paesi.

"Abbiamo piena fiducia nelle autorità indiane, che prenderanno tutte le misure necessarie per proteggere i rappresentanti israeliani che sono in India, e in secondo luogo, per concludere questa indagine e trovare i responsabili", ha affermato Malka.

Il primo ministro indiano Narendra Modi è stato informato delle indagini all'indomani dell'esplosione.

Tags:
Ambasciata, Esplosione, Israele, Iran, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook