23:54 25 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
303
Seguici su

L'Agenzia europea del farmaco ha diffuso il primo aggiornamento sulla sicurezza del vaccino anti-Covid sviluppato da Pfizer e BioNTech, rilevando l'assenza di nuovi effetti collaterali ed escludendo che il siero sia la causa del decesso di alcuni anziani fragili.

Nessun nuovo effetto collaterale sul vaccino Pfizer-BioNTech è stato trovato nel corso del primo mese dall'inizio della campagna di vaccinazione anti-Covid in Europa. Lo ha sostenuto l'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, nel suo primo aggiornamento sulla sicurezza del vaccino, autorizzato dall'ente regolatorio della Ue lo scorso dicembre e utilizzato anche in Italia.

"I dati di sicurezza raccolti sull'uso di Comirnaty" (vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech - ndr) "nelle campagne di vaccinazione sono coerenti con il profilo di sicurezza noto del vaccino e non sono stati identificati nuovi effetti collaterali", si afferma nel rapporto.

Allo stesso tempo, secondo l'Ema, i decessi di anziani con patologie croniche avvenuti subito dopo la vaccinazione non hanno alcun legame con il vaccino e "non suscitano preoccupazioni in merito alla sua sicurezza". In questo modo l'Ema ha espresso la stessa posizione dell'Oms, che aveva escluso connessioni tra la vaccinazione ed i decessi di anziani fragili.

Infine l'ente regolatorio europeo ha rilevato che "non ci sono attualmente dati clinici sull'efficacia del vaccino quando somministrato oltre gli intervalli utilizzati nella sperimentazione clinica" di 3 settimane.

In Italia, secondo gli ultimi dati, sono stati vaccinati col preparato anti-Covid di Pfizer e BioNTech 1.653.027 persone.

Tags:
Medicina, Coronavirus, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook