15:42 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
468
Seguici su

La questione della disinformazione sui social network è diventata un tema sempre più preponderante, specie in seguito alle elezioni presidenziali americane del 3 novembre 2020.

Twitter ha rilasciato una nuova funzione, Birdwatch, il cui scopo finale è quello di combattere la disinformazione sulla piattaforma e che si configura come molto simile al sistema già presente su Wikipedia.

Il nuovo programma permette agli utenti di segnalare il contesto in cui sono stati pubblicati dei tweet giudicati fuorvianti o falsi. Birdwatch sarà una sezione indipendente di Twitter, alla quale avranno accesso solo un numero contenuto di utenti.

"Birdwatch permette alle persone di identificare le informazioni nei tweet che credono essere fuorvianti o falsi, e di aggiungere delle note che aggiungono un contesto nformativo. Crediamo che questo approccio abbia il potenziale di dare una rapida risposta alla diffusione di informazioni fuorvianti, aggiungendo un contesto che le persone ritengono credibile e valido", ha riferito Keith Coleman, la vicepresidente di Twitter.

La struttura

Birdwatch presenterà due aree ben separate l'una dall'altra, la prima in cui saranno discussi i tweet, e la seconda in cui gli stessi riceveranno dei giudizi, e Twitter si è detta fiduciosa circa i risultati dei primi test sulla nuova funzione che, come è stato rivelato dall'emittente NBC, vanno avanti da febbraio 2020.

"Sappiamo che ci sono diverse sfide per creare un sistema basato sulla community come questo [...] Rimarremo concentrati su tutti questi aspetti durante la realizzazione del progetto pilota", ha aggiunto la Coleman.

E' stato inoltre precisato che un gran numero di post saranno scaricabili da parte di ricercatori e scienziati, così da garantire la possibilità agli esperti di dare il proprio contributo nell'analisi dei contenuti.

L'obiettivo a lungo termine è quello di rendere Birdwatch, che ad oggi è essenzialmente una sezione separata di Twitter, integrato con quest'ultimo, così da poter "rendere le note direttamente visibili sui tweet per il pubblico globale.

Una community di recensori

In linea generale, tutti gli utenti avranno il potere di segnalare i tweet con un menù a tendina collocato nella sezione principale di Twitter, con la discussione sull'attendibilità del post che rimarrà invece unicamente su Birdwatch.

Secondo gli sviluppatori, il modo per interfacciare le due piattaforme potrebbe essere quello, da parte degli utenti, di inserire nella discussione i link diretti a Birdwatch.

Al fine di evitare manipolazioni improprie del sistema, sarà inoltre aggiunto un meccanismo che permetterà di indicare i post indebitamente segnalati come impropri, un po' come avviene anche sulla piattaforma Reddit.

Twitter e la disinformazione

Negli scorsi mesi Twitter, così come altri social network, hanno dato inizio ad una vera e propria battaglia a quella che è stata definita la disinformazione sulla piattaforma.

Molti post, tra cui quelli riguardanti la pandemia di coronavirus e i controversi risultati delle elezioni presidenziali americane del 3 novembre, sono stati segnalati come fuorvianti e ad essi sono state aggiunte delle etichette specifiche.

Tale politica censoria è tuttavia stata oggetto anche di aspre critiche, soprattutto oltre oceano, dove alcuni esponenti del partito Repubblicano, come il senatore Ted Cruz, hanno accusato la piattaforma di applicare della vera e propria censura, specialmente in seguito al blocco dell'account dell'ex presidente Donald Trump, accusato di aver incitato alla violenza i dimostranti che lo scorso 6 gennaio hanno preso d'assalto il Campidoglio.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook