09:36 19 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 20
Seguici su

L'Unione Europea ritiene inaccettabile che la società farmaceutica AstraZeneca cambi le tempistiche di consegna dei vaccini contro il coronavirus, ha affermato ai giornalisti il commissario europeo per la salute Stella Kyriakides.

Kyriakides ha sottolineato che l'UE vorrebbe sapere quante dosi del vaccino sono state prodotte e se queste dosi predestinate all'Unione Europea siano state fornite ad altri acquirenti.

"Venerdì scorso, la società AstraZeneca ha sorprendentemente informato la Commissione e gli Stati membri dell'Unione Europea che nelle prossime settimane intende fornire un numero di dosi notevolmente inferiore rispetto a quanto concordato e annunciato", ha affermato il commissario, che ha aggiunto:

"Le risposte della compagnia non sono state soddisfacenti finora. Per questo motivo stasera è previsto un secondo incontro", ha detto la funzionaria.

In precedenza Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione europea, aveva richiesto ad AstraZeneca una spiegazione sul motivo dei tagli annunciati dall'azienda per la consegna dei vaccini contro il COVID-19 nei paesi dell'UE, sottolineando che è necessario che i prodotti arrivino per tempo.

Secondo quanto riferito dai media, AstraZeneca ha informato la Commissione Europea che nel periodo iniziale in seguito all'approvazione del suo vaccino per l'uso da parte dell'EMA, la società sarà in grado di fornire meno dosi di vaccino rispetto a quanto precedentemente stimato.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook