09:11 16 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
201
Seguici su

Il coronavirus è stato rilevato in un allevamento di visoni nella provincia spagnola di La Coruña, parte della comunità autonoma della Galizia, segnala Europa Press con riferimento ad una dichiarazione delle autorità locali.

Le autorità della Galizia hanno denunciato l'accaduto al ministero dell'Agricoltura, della Pesca e dell'Alimentazione spagnolo.

Secondo quanto riferito, nei prossimi giorni "in conformità con le normative vigenti e per preservare la salute pubblica... tutti gli animali della fattoria verranno soppressi". Inoltre verrà condotta la disinfezione dell'intera struttura.

Nella fattoria si trovano circa 3.100 visoni.

Come notato è il secondo caso di rilevamento del coronavirus in un allevamento di visoni in Spagna. All'inizio di luglio dello scorso anno il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 è stato rilevato in una fattoria nel comune di Puebla de Valverde (Comunità autonoma di Aragona), con l'87% degli animali infetti. Allora le autorità locali decisero di abbattere più di 90mila visoni.

Il coronavirus è stato ripetutamente rilevato negli allevamenti di visoni. In precedenza l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha riferito che il virus SARS-CoV-2 è stato rilevato nei visoni di 6 Paesi: Danimarca, Olanda, Spagna, Svezia, Italia e Stati Uniti. Alla fine dello scorso novembre anche in Polonia è stato rilevato il coronavirus tra i visoni. La Lituania ha annunciato all'inizio di dicembre che oltre 1.200 visoni infettati dal coronavirus sono morti in un allevamento per animali da pelliccia nella regione di Jonava e che altri 40mila esemplari dovevano essere soppressi.

Tags:
Animali, Coronavirus, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook