23:23 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 44
Seguici su

Gli Emirati Arabi Uniti hanno approvano l'uso di emergenza del vaccino russo anti-Covid Sputnik V sul proprio territorio, ha confermato il Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF).

"Il Ministero della Salute e della Prevenzione degli Emirati Arabi Uniti (MOHAP) ha autorizzato l'uso del vaccino russo Sputnik V nella lotta contro la pandemia di coronavirus. Il vaccino è stato registrato secondo la procedura di autorizzazione all'uso di emergenza sulla base dei risultati degli studi clinici russi di Fase III che sono inclusi oltre 33.000 soggetti. Inoltre, gli studi clinici locali di Fase III di Sputnik V negli Emirati Arabi Uniti sono in corso sotto la supervisione del MOHAP e del Dipartimento della Salute di Abu Dhabi su 1.000 volontari", ha detto RDIF in un comunicato stampa.

Il capo dell'RDIF Kirill Dmitriev ha accolto con favore l'approvazione del vaccino russo da parte delle autorità sanitarie degli Emirati Arabi Uniti.

"Ci sforziamo di aiutare le persone degli Emirati Arabi Uniti ad avere accesso a un vaccino russo sicuro ed efficace contro il coronavirus basato su una piattaforma comprovata e ben studiata di vettori adenovirali umani. La decisione di includere Sputnik V nel portafoglio di vaccini nazionali degli Emirati Arabi Uniti è un passo importante verso la protezione della popolazione con uno dei migliori vaccini contro il coronavirus al mondo", ha detto Dmitriev, come citato nel comunicato stampa.

In precedenza l'Ungheria è diventata il primo paese europeo ad autorizzare il vaccino russo.

L'11 agosto del 2020 la Russia ha registrato il suo primo vaccino contro il Covid-19, chiamato Sputnik V e sviluppato dagli scienziati del Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya". Il farmaco è commercializzato dal Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, responsabile della conduzione delle trattative sull'esportazione e produzione all'estero di questo farmaco.

Il vaccino è costituito da due componenti e il vettore utilizzato per indurre la risposta immunitaria dell'organismo si basa su un adenovirus umano. Il vaccino viene somministrato due volte, in un intervallo di 21 giorni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook