19:29 14 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
1198
Seguici su

Il ministro degli Esteri messicano Marcelo Ebrard ha accolto con favore l'ordine esecutivo appena firmato dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden di fermare la costruzione del muro al confine tra Stati Uniti e Messico.

Il 20 gennaio il democratico Biden ha prestato giuramento come 46 ° presidente degli Stati Uniti. Poche ore dopo la cerimonia di insediamento, si è subito messo al lavoro per 17 ordini esecutivi per invertire alcune delle politiche del suo predecessore.

"Il Messico accoglie con favore la fine della costruzione del muro, l'iniziativa sull'immigrazione a favore del Deferred Action for Childhood Arrivals o DACA (rinvio per arrivi in età infantile), e un percorso verso la doppia cittadinanza", ha twittato Ebrard subito dopo che l'ordine è stato firmato dal neo-presidente fresco di giuramento.

Il programma DACA garantisce la residenza temporanea e privilegi di lavoro agli immigrati che sono entrati negli Stati Uniti illegalmente con minori al seguito.

Nel gennaio 2017, l'ex presidente Donald Trump ha firmato l'ordine esecutivo per iniziare la costruzione di un muro lungo il confine tra Stati Uniti e Messico utilizzando i finanziamenti federali esistenti. Trump aveva promesso di costruire un muro lungo fino a 800 chilometri (497 miglia). Al 5 gennaio, il muro è lungo 727 chilometri. Biden ha chiarito che non demolirà ciò che è già stato costruito.

Correlati:

Biden fermerà costruzione Grande Muro e riporterà USA nell'OMS e negli accordi climatici di Parigi
La gaffe di Trump sul muro anche in Colorado. Ma questo Stato con confina col Messico
Raccolta fondi per muro tra USA e Messico, arrestato per frode da 25 milioni di dollari Steve Bannon
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook