00:59 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
215
Seguici su

La Commissione Europea invita gli stati membri dell'UE ad accelerare le vaccinazioni contro COVID-19 in modo che entro l'estate del 2021 sia vaccinato il 70% della popolazione adulta.

Oggi, in vista della videoconferenza dei capi di Stato e di governo dell'UE il 21 gennaio la Commissione Europea ha reso noto un documento, in cui tra diverse misure per intensificare la lotta contro la pandemia propone anche l'accelerazione delle campagne di vaccinazione.

"La Commissione invita gli Stati membri ad accelerare le vaccinazioni in tutta l'UE: entro marzo 2021 si dovrebbe vaccinare, in ogni Stato membro, almeno l'80% delle persone di età superiore a 80 anni e l'80% degli operatori del settore sanitario e dell'assistenza sociale. Entro l'estate del 2021 gli Stati membri dovrebbero aver vaccinato almeno il 70% della popolazione adulta", si legge nel documento.

La Commissione ha dichiarato inoltre che sta collaborando con gli stati membri riguardo ai certificati di vaccinazione.

"Entro la fine di gennaio 2021 dovrà essere concordato un orientamento comune per consentire agli Stati membri di utilizzare rapidamente i certificati nell'ambito dei sistemi sanitari di tutta l'UE e non solo", aggiunge il comunicato.

Nei paesi dell'Unione Europea, la campagna di vaccinazione contro il COVID-19 è ufficialmente iniziata il 27 dicembre. L'ultimo Paese dell'Unione Europea a lanciare la vaccinazione di massa è stato l'Olanda, dove la campagna è iniziata il 6 gennaio.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook