14:42 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Nonostante le indiscrezioni degli ultimi giorni, per ora Teheran ha smentito di essere già in contatto con la nuova amministrazione americana su una possibile ripresa dell'accordo sul nucleare.

L'Iran non ha ricevuto alcuna comunicazione da parte del presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden in merito ad una possibile riapertura delle trattative tra Washington e Teheran in merito al Piano d'azione congiunto globale (PACG), conosciuto anche come Trattato sul nucleare di Vienna del 2015.

A riferirlo è stato il portavoce del governo iraniano Ali Rabiee in una conferenza tenuta quest'oggi:

"Non abbiamo ricevuto alcun messaggio dalla squadra di Biden. Nondimeno, i negoziati non hanno significato a meno che non ci assicurino che gli Stati Uniti agiscano in linea con i propri impegni e che riinizino a rispettarli senza precondizioni", ha dichiarato Rabiee.

L'intenzione dell'Iran, come precisato dal funzionario, è quella di far sopravvivere l'accordo sul nucleare e, in questo senso, Teheran si auspica che la nuova squadra di governo americana compia degli sforzi per ricostruire la fiducia persa riprendendo ad implementare gli obblighi previsti dal trattato.

Lo scorso sabato alcuni media israeliani avevano riportato che l'amministrazione Biden sarebbe già al lavoro con Teheran per rinegoziare un ritorno degli USA agli accordi del 2015, dai quali Washington si era ritirata nel 2018 per volere del presidente Trump.

Accordo sul nucleare iraniano del 2015 (PACG)

Il PACG (Piano d'azione congiunto globale) è stato firmato nel 2015 da Iran, Cina, Francia, Germania, Russia, Regno Unito, Stati Uniti, insieme all'Unione Europea.

L'Iran avrebbe dovuto ridimensionare il suo programma nucleare e ridurre drasticamente le proprie riserve di uranio in cambio dell’annullamento delle sanzioni.

Tuttavia, nel 2018 il presidente americano Donald Trump ha annunciato il ritiro unilaterale dall'accordo, avviando la strategia di nuove, rigide, sanzioni nei confronti dell’Iran.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook