11:36 26 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
91213
Seguici su

In Israele tredici presone hanno sofferto di paralisi del nervo facciale dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer, ha riferito il quotidiano Yediot Ahronot.

"Stando ai dati del ministero, almeno 13 persone hanno sviluppato sintomi di paresi, ma i medici del sistema sanitario ritengono che il numero di tali casi in realtà sia più alto", scrive il giornale.

Una delle persone che ha ricevuto il vaccino ha raccontato che pochi minuti dopo la procedura ha sentito strane sensazioni sul mento e in bocca.

"Ho girato con queste sensazioni per almeno 28 ore. Non posso affermare che siano completamente scomparse, ma a parte questo, non ho altri dolori", ha detto l'uomo.

Il ministero della Salute ha rilevato che coloro che hanno sviluppato sintomi di paresi dopo l'iniezione della prima dose dovrebbero posticipare l'assunzione della seconda dose del vaccino fino alla scomparsa del disturbo.

La campagna di vaccinazione di massa contro il coronavirus in Israele è stata avviata lo scorso 20 dicembre, in seguito il 10 gennaio i vaccinati hanno iniziato ad assumere la seconda dose del preparato.

Nella prima fase della campagna hanno assunto il vaccino gli operatori sanitari, gli studenti di medicina, gli impiegati dei reparti di geriatria ed i funzionari statali per dare l'esempio ai cittadini. Nella seconda fase, le autorità hanno iniziato a vaccinare le persone di età superiore ai 60 anni e i gruppi a rischio. Più di due milioni di persone hanno già ricevuto la prima dose del vaccino, ed oltre 200 mila anche la seconda.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook