01:51 08 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
140
Seguici su

Sono quasi sei milioni i polli macellati in Giappone dall'inizio dello scorso novembre, quando sono stati identificati i primi focolai di influenza aviaria altamente patogena nel Paese, ha riferito il canale televisivo NHK.

Era da oltre quindici anni che non si verificava una situazione simile nel paese del Sol Levante: l'ultima volta in cui un numero di volatili paragonabile è stato abbattuto fu nell'inverno 2005-2006, quando a causa dell'influenza aviaria gli specialisti dovettero uccidere 5,7 milioni di polli.

Attualmente, il virus altamente patogeno dell'influenza aviaria è stato registrato in 15 delle 47 prefetture del Giappone: Kagawa, Fukuoka, Hyogo, Miyazaki, Hiroshima, Nara, Oita, Wakayama, Okayama, Shiga, Kochi, Tokushima, Chiba, Gifu e Kagoshima.

Le autorità sono corse ai ripari ed hanno introdotto delle rigide misure di contenimento intorno agli allevamenti avicoli dove sono stati identificati i focolai di infezione:

  • la quarantena entro una zona di tre chilometri
  • il divieto alla vendita di polli e uova oltre 10 chilometri dal luogo di produzione

Gli esperti ammettono che il numero reale di uccelli macellati potrebbe superare i 6 milioni di capi alla fine della stagione in corso.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook