11:22 26 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
220
Seguici su

Lo stato israeliano ha vaccinato oltre il 25% della sua popolazione, mentre l'Italia con l'1,85% delle persone vaccinate è tra i migliori della Ue.

L'Italia è tra i primi Paesi europei e il nono al  mondo per vaccini somministrati contro il Covid-19. Al 21esimo giorno dal Vaccine Day, data di inizio della campagna di vaccinazione in Europa, sono 1,18 gli italiani ad aver ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer/Biontech, pari all'1,85%.

Un dato superiore alla media europea pari a 1,09 vaccinati su 100 abitanti. In Ue meglio dell'Italia hanno fatto meglio solo Danimarca, Slovenia e Malta, con il 2,57% della popolazione già vaccinata con la prima dose, secondo quanto riporta Independent.

Seconda dose

Questa domenica inizierà ad essere somministrata la seconda dose sul personale sanitario a tre settimane esatte dalla somministrazione della prima, il 27 dicembre 2020. Si tratterà di 130 richiami da somministrare tra oggi e lunedì, fa sapere lo Spallanzani. Il periodo di distanza fra la prima dose di vaccino Pfizer/Biontech e il richiamo deve rispettare le tre settimane per poter garantire efficacia immunologica.

Nel resto del mondo

Il Belpaese mantiene la sua ottima performance anche a livello mondiale. Secondo una classifica redatta da Bloomberg, l'Italia è infatti nona al mondo nella campagna vaccinale. 

Il primo Paese invece è Israele che, con il 25% della popolazione vaccinata, svetta inarrivabile in cima alla classifica. 

Seguono gli Emirati Arabi Uniti, il Bahrain, la Gran Bretagna, gli Usa, Danimarca, Slovenia, Malta, Italia e, decima, la Spagna.

Il Regno Unito, a oltre un mese dall'inizio della campagna di massa, ha somministrato il vaccino a circa il 45% delle persone di età pari o superiore a 80 anni. Lo riferito questa domenica il Dipartimento della Salute del paese, secondo quanto riporta il live della CNN sul Covid-19. 

Tags:
Coronavirus, vaccino, Israele, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook