18:30 27 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
196
Seguici su

Si è suicidato un uomo proveniente dalla Georgia, accusato di essere entrato illegalmente nel Campidoglio durante l'assalto all'edificio da parte dei sostenitori del presidente americano in carica Donald Trump, riporta il New York Times riferendosi ai documenti dei tribunali.

È stato riferito che il consulente finanziario 53enne Christopher S. è stato arrestato dopo l'assalto al Campidoglio la scorsa settimana. Secondo i documenti del tribunale, è stato accusato di ingresso illegale nel territorio del Campidoglio, nonché di violazione del coprifuoco.

Lo stesso Christopher, comparso in tribunale giovedì, si è dichiarato non colpevole di entrambe le accuse. Sabato è stato trovato morto nella sua abitazione.

In precedenza, i funzionari di polizia hanno detto al Washington Post che il 51enne agente di polizia statunitense Howard Liebengood, testimone delle rivolte del Campidoglio, si era suicidato durante il fine settimana.

Assalto al Congresso

Il 6 gennaio, i sostenitori di Trump hanno preso d'assalto il Campidoglio degli Stati Uniti, dopo che il presidente li aveva esortati a protestare contro la certificazione dei voti del Collegio Elettorale da parte del Congresso. Cinque persone, tra cui un agente di polizia, sono rimasti uccisi a seguito della rivolta.

Tags:
suicidio, Washington, Giustizia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook