08:24 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
251
Seguici su

Il 13 gennaio è il Giorno della Stampa Russa, una festa non ufficiale dedicata ai giornalisti e collaboratori dei media russi.

Oggi in Russia si celebra il Giorno della Stampa Russa, una festa non ufficiale dedicata alla categoria dei giornalisti e dei lavoratori impiegati nei mezzi d'informazione. 

La data del 13 gennaio non è casuale: coincide con il giorno di uscita del primo quotidiano stampato in Russia "Vedomosti" ("Notizie" tradotto in italiano letteralmente - ndr): il primo numero fu pubblicato il 13 gennaio 1703 e si intitolava "Notizie (Vedomosti) su questioni militari ed altre degne di conoscenza e memoria avvenute nello Stato di Mosca e in altri Paesi vicini".

In un post su Facebook ha voluto porgere gli auguri ai collaboratori dei media nazionali il ministero degli Esteri russo. In un passaggio i diplomatici hanno evidenziato i loro timori per l'atteggiamento e le azioni ostili delle piattaforme digitali occidentali nei confronti del media russi, specie nei social.

"Condividiamo i timori per l'arbitrarietà delle piattaforme digitali globali, principalmente americane, nei riguardi dei media nazionali. Il blocco e la rimozione costanti dei contenuti russi negli ultimi mesi sono diventati sistematici e rappresentano una vera e propria palese censura. Vediamo nelle azioni discriminatorie dei monopolisti del mercato dei social un messaggio implicito politico assolutamente chiaro volto ad attuare la politica estera del governo americano per estromettere dallo spazio informativo globale quelle fonti di informazione che rappresentano una visione alternativa degli eventi mondiali e si mettono di traverso contro il mainstream dei media occidentali". 

Il dicastero diplomatico di Mosca ha concluso il post sottolineando che la suddetta questione della tutela e del rispetto dei media russi verrà sollevata nelle istituzioni internazionali competenti nella "speranza che prevalgano i principi della vera democrazia e libertà di parola."

Tags:
Il Ministero degli Esteri della Russia, giornalisti, Festa, mass media, Società, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook