17:22 28 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
284
Seguici su

Il ministro ha partecipato quest'oggi al vertice Stato-Regioni nel corso del quale sono state discusse le misure che molto probabilmente saranno contenute nel nuovo Dpcm del 16 gennaio.

La totalità delle imprese rimaste o che rimarranno chiuse a causa del lockdown "saranno ristorate". Ad assicurarlo, nell'ambito del vertice Stato-Regioni, è il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia.

Nel corso del suo intervento, il capo del dicastero ha quindi espresso tutto il suo apprezzamento per il sistema a fasce, riconoscendo che è stato proprio quest'ultimo a salvare l'Italia "due volte da un nuovo lockdown.

Nel corso del summit, gli esponenti del Governo, tra cui anche il Ministro della Salute Roberto Speranza hanno confermato la propria volontà di introdurre delle misure più rigide che permettano un migliore contenimento del virus.

E' scontro sul divieto di asporto dopo le 18

A creare una forte scollatura tra le Regioni e l'esecutivo è stata soprattutto la possibile introduzione del divieto di asporto dopo le ore 18 per bar e ristoranti.

Una mossa che, secondo il governatore della Liguria Giovanni Toti, servirebbe unicamente a penalizzare delle fasce produttive già ampiamente colpite dalla pandemia:

"Ho detto al Governo di essere contrario al divieto di asporto take away per ristoranti e bar dopo le 18. Queste attività, pur potendo continuare con le consegne a domicilio, rischiano di essere penalizzate ancora di più, dopo aver già subito pesanti restrizioni", ha scritto Toti su Facebook, esprimendo invece apprezzamento sulla possibile introduzione di una zona bianca 'virus-free' in cui avviare il lento ritorno alla normalità.

Il nuovo Dpcm

Stando alle indiscrezioni finora trapelate, il nuovo Dpcm, che dovrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo 16 di gennaio, potrebbe introdurre nuove limitazioni al fine di limitare ulteriormente le possibilità di diffusione del coronavirus in Italia.

Tra le misure più rilevanti che sono allo studio da parte del Governo vi sono:

  • divieto di asporto dai bar a partire dalle ore 18;
  • divieto di spostamento tra regioni anche nelle zone gialle;
  • conferma del coprifuoco dalle 22;
  • istituzione di una zona bianca in cui effettuare delle riaperture senza limitazioni ma unicamente in presenza di un valore Rt inferiore allo 0,5;
  • riapertura dei musei nelle zone gialle;
  • proroga della chiusura degli impianti sciistici.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook