23:04 15 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Il numero di nuovi casi di COVID-19 in Francia probabilmente aumenterà nelle prossime settimane, ritiene epidemiologo e membro del Consiglio scientifico Arnaud Fontanet.

L'esperto ha sottolineato che ora è di elevata importanza analizzare la situazione. A suo avviso, il Natale è passato piuttosto bene e l'epidemia è rimasta sotto controllo. L'effetto delle festività di Capodanno, invece, è ancora da valutare, ha aggiunto.

"È molto probabile che ci saranno più casi in Francia nelle prossime settimane", ha affermato l'epidemiologo, intervistato dal canale televisivo BFMTV.

Fontanet ha richiamato l'attenzione sul ceppo "britannico", che risulta essere più contagioso.

"Non provoca decorso più grave della malattia, ma è più contagioso. È importante sapere quanti casi di malattia ci sono in Francia, perché la nostra strategia per i prossimi tre mesi dipenderà da questo", ha sottolineato l'esperto.

Secondo Fontanet, ciò che sta accadendo può essere definito come "epidemia in epidemia" a causa dell'apparizione della nuova mutazione. Allo stesso tempo, ha sottolineato che ora, a differenza di febbraio 2020, ci sono i vaccini.

COVID-19 in Francia

Dopo l'aumento dei contagi per la seconda ondata della pandemia COVID-19 in Francia, il 30 ottobre è stato introdotto il secondo lockdown, durato fino al 15 dicembre. Successivamente il lockdown è stato sostituito da un coprifuoco negli orari 20-06. In alcuni dipartimenti con la situazione epidemiologica più complicata e il numero di casi giornalieri elevato sono state introdotte restrizioni più rigide e il coprifuoco inizia alle ore 18.00.

Il numero complessivo di casi di coronavirus in Francia dall'inizio dell'epidemia ha superato i 2,7 milioni, sono decedute più di 67mila persone. Il 27 dicembre il paese ha avviato la campagna di vaccinazione contro COVID-19.

Lo scorso venerdì, 8 gennaio, A Marsiglia è stato scoperto un focolaio del nuovo ceppo "britannico" di coronavirus.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook