10:28 23 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Sono stati riportati i primi casi di contagio dal ceppo mutato "britannico" in Austria. Ne dà la notizia oggi il giornale Kleine Zeitung. Probabile anche il primo caso della variante "sudafricana".

Dopo una serie di test per il coronavirus effettuati all'aeroporto di Vienna sono stati identificati quattro casi di contagio dal ceppo britannico. È stata trovata anche un'altra variante di COVID-19, presumibilmente si tratta del ceppo sudafricano.

Le nuove varianti sono state rilevate in cinque persone, tra cui tre bambini. Al momento, come osservato dal giornale, non ci sono indicazioni che le nuove varianti si siano ampiamente diffuse sul territorio del Paese.

A metà dicembre i funzionari sanitari del Regno Unito hanno annunciato che nel paese è stata identificata una nuova variante del coronavirus. NERVTAG (New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group), il comitato tecnico scientifico sulla pandemia britannico, ha confermato che la nuova variante del coronavirus individuata nel Paese si sta diffondendo a un ritmo più veloce e richiede maggiore cautela da parte della popolazione.

Sebbene la nuova variante del virus, secondo stime preliminari, possa essere il 70% più contagiosa del virus SARS-CoV-2 normale, al momento non ci sono informazioni che suggeriscano che sia più pericolosa in termini di decessi o ricoveri.

Il ministero della Sanità del Sudafrica aveva anche riferito in precedenza di aver rilevato la nuova variante di COVID-19 mutata, denominata 501.V2.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook