17:14 19 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Continua l'ondata di scosse di assestamento in Croazia dopo il forte terremoto dello scorso 29 di dicembre.

Due scosse di terremoto sono state registrate questa mattina in Croazia, nella medesima zona già colpita dal sisma di magnitudo 6,4 dello scorso 29 dicembre.

Una scossa di magnitudo 4.2 è avvenuta alle prime ore del mattino con epicentro non lontano da Petrinja, la cittadina semidistrutta una settimana fa. Un secondo terremoto, di magnitudo 3.5, è stato rilevato sempre intorno a Petrinja.

Complessivamente sono quasi 90 i tremori avvertiti in Croazia nelle ultime 72 ore, come riferito dal Centro Sismologico Europeo-Mediterraneo (EMSC), la maggior parte dei quali di magnitudo inferiore al grado 2.

​Intanto nella zona di Petrinja continuano le operazioni di assistenza alle popolazioni interessate dal potente terremoto del 29 dicembre.

Il terremoto del 29 dicembre

Il 29 dicembre scorso in Croazia è stato rilevato un terremoto di magnitudo 6.4 della scala Richter, che ha sostanzialmente distrutto il centro della città di Petrinja, non lontana dalla capitale Zagabria.

Il presidente e il primo ministro del paese sono immediatamente giunti in città, nella quale è stato dichiarato lo stato di emergenza.

Il terremoto è stato avvertito anche in Italia, soprattutto nel nord-est del paese.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook